Cose da fare Cantone di Sarajevo

I nostri consigli per Cantone di Sarajevo

Sarajevo: tour a Mostar, Blagaj, Počitelj e cascate di Kravice

1. Sarajevo: tour a Mostar, Blagaj, Počitelj e cascate di Kravice

Inizia con il prelievo da Sarajevo e fatti conoscere dalla tua guida per la giornata. Siediti comodamente al tuo posto e goditi la vista della campagna circostante. Dirigiti a Mostar, godendoti la vista sul lago Jablanicko e la natura straordinaria. Dirigiti a Jablanica per vedere un pezzo di storia in cui vedrai un vecchio ponte ferroviario in rovina che è testimone della battaglia della Neretva, conosciuta anche come la battaglia dei feriti. Mostar ti aspetterà con il suo clima caldo, la sua bellezza unica e la sua storia straordinaria. La tua guida ti porterà nel centro storico dove potrai vedere il famoso Ponte Vecchio. Ascolta le leggende e le storie su questo straordinario esempio di architettura ottomana del XVI secolo. Avrai anche l'opportunità di vedere un breve video in una galleria locale sulla distruzione del ponte nel 1993. Dopo questo tour attraverso Mostar, la tua guida ti suggerirà di pranzare nei ristoranti locali di Mostar o di andare a Blagaj. Il bellissimo Blagaj è un piccolo villaggio costruito alle sorgenti del fiume Buna, dalle acque cristalline. Sgorga dalle scogliere di montagna alte 200 m che dominano la zona. La tappa successiva è l'autentica città ottomana del XVI secolo e il museo all'aperto di Počitelj. La sua incredibile architettura e la sua posizione ti entusiasmeranno sicuramente. Infine, inizia il viaggio di ritorno a Sarajevo. Fermati alle cascate mozzafiato di Kravica per una nuotata nelle acque cristalline prima di farti scendere in hotel.

Sarajevo: gran tour guidato

2. Sarajevo: gran tour guidato

La città comunemente associata con l'assedio degli anni Novanta ha molto di più da offrire. Scenario dell'evento che scatenò la prima guerra mondiale e sede dei primi Giochi olimpici invernali in un Paese comunista, Sarajevo ha molta storia da offrire. Viaggia attraverso il passato e scopri dalla guida piccoli e grandi segreti di questa città e il misticismo delle sue strade e dei suoi vicoli. Esplora i principali siti di interesse architettonico della cultura ottomana e austro-ungarica e lasciati incantare dalla linea dove si incontrano Oriente e Occidente. Goditi il profumo del caffè appena fatto, gli aromi del narghilè, il suono delle campane della chiesa e i richiami alla preghiera dai minareti. Scopri di più sull'assassinio che ha scatenato la prima guerra mondiale e perché Sarajevo è chiamata la Gerusalemme d'Europa. Municipio/Biblioteca nazionale ed universitaria di Bosnia ed Erzegovina, Inat kuća (Casa del dispetto), Bijela Tabija, strade Bravadžiluk e Kazandžiluk (artigianato storico), Fontana Sebilj, strada Sarači, Morića Han (caravanserraglio), Moschea e madrasa di Gazi Husrev-beg, Torre dell'Orologio, assassinio del 1914, Bezistan di Ghazi Husrev Bey (mercato coperto), Quartiere e sinagoga sefardita, Cattedrale del Sacro Cuore, Cattedrale Ortodossa della Natività di Gesù, Fiamma eterna.

Sarajevo: tour delle guerre e Museo del Tunnel

3. Sarajevo: tour delle guerre e Museo del Tunnel

Inizia il tour con un transfer verso il Museo del Tunnel della Guerra. Durante il tragitto di 25-30 minuti, ascolta una breve introduzione sui temi della guerra e ammira siti ed edifici importanti, di cui conoscerai maggiori dettagli all'interno del museo. Raggiungi il Tunnel della Speranza e scopri di più sulla posizione del museo e sul suo celebre marchio di fronte all'entrata, conosciuto come la "Rosa di Sarajevo". Dopo la visione di un breve filmato, inizierà una presentazione di 1 ora che ti spiegherà la caduta della Jugoslavia, la guerra in Slovenia, Croazia e Bosnia ed Erzegovina, oltre alla creazione e all'importanza del tunnel.  Terminata la visita al tunnel, ti dirigerai sul Monte Trebević che ospitò le Olimpiadi invernali del 1984. Si tratta della montagna più vicina al centro di Sarajevo e faceva parte della prima linea durante l'assedio della città. Sul posto, avrai l'opportunità di osservare e passeggiare nell'hotel distrutto di Osmice. Da qui potrai contemplare bellissimi panorami di Sarajevo, che costituirono purtroppo anche la principale posizione dell'esercito nemico.     Proprio sotto il Monte Trebevic sorge il secondo cimitero ebraico più grande d'Europa. Il cimitero ospita lapidi dalle forme uniche, visibili solo in Bosnia ed Erzegovina. Si pensa che la loro forma sia stata influenzata dalle lapidi bosniache medievali dette "Stecak". Dopodiché, spostati nell'area ottomana della città per visitare la Fortezza Gialla. L'ultima tappa del tour è il cimitero degli "Shehidi" (martiri), il luogo di sepoltura dei soldati che diedero la vita per l'indipendenza della Bosnia ed Erzegovina. Nel cuore del cimitero sorge la tomba del primo presidente bosniaco, Alija Izetbegovic.

Sarajevo: guerra in Bosnia e caduta della Jugoslavia

4. Sarajevo: guerra in Bosnia e caduta della Jugoslavia

Ripercorri la storia bellica di Sarajevo con un tour storico privato di 3 ore e scopri di più sui 4 lunghi anni in cui la città e i suoi abitanti erano costantemente minacciati dalle bombe. Visita i luoghi principali che, dal 1992 al 1995, furono teatro della guerra dopo l'assedio di Sarajevo. Osserva i resti dei monumenti conservati come memento di quei terribili eventi, affinché non si ripetano mai più. Ascolta la storia del Tunnel della Speranza e comprendi più a fondo il significato di questo memoriale guardando un breve filmato girato durante la guerra. Soffermati a riflettere nel mercato di Markale, nel luogo in cui avvenne uno dei massacri più atroci della guerra, e visita il cimitero ebraico per apprendere come divenne la prima linea durante la guerra. Goditi la vista panoramica dal belvedere di Vidikovac, dove potrai fermare per bere un caffè o una birra e raccogliere i pensieri. Infine, visita il complesso olimpico e il suo cimitero, che ospitò le Olimpiadi del 1984, solo pochi anni prima dello scoppio della guerra in Bosnia.

Bosnia-Erzegovina: tour di Mostar e altre città da Sarajevo

5. Bosnia-Erzegovina: tour di Mostar e altre città da Sarajevo

Il punto di partenza è di solito di fronte al Centro Informazioni Turistiche Info Bosnia, situato nella via pedonale Ferhadija, proprio accanto al "Sarajevo Meeting of Cultures", ma può essere organizzato altrove, se richiesto. La prima tappa della giornata è una breve visita a Konjic, un luogo unico da cui proviene l'Erzegovina. È famoso per il vecchio ponte a 6 archi del 17° secolo, una perfetta introduzione al fiume verde smeraldo Neretva. Il tuo viaggio prosegue verso un ristorante famoso per la sua Pita fatta in casa, una torta che soddisferà il tuo palato!  Con la pancia piena, proseguirai verso il bellissimo borgo fortificato medievale in stile ottomano di Počitelj. Al tuo arrivo, fai un'escursione tranquilla verso Kula, un forte a forma di silos che domina il villaggio dalla cima della collina. Era usato per ospitare guardie e militari che sorvegliavano dalle possibili intrusioni dalla valle della Neretva. Dopo l'escursione, continua il tuo tour verso Blagaj. Questa città è situata alla fonte del fiume Buna, la sorgente fluviale più potente, pulita e potabile d'Europa. Dopo Pocitelj, goditi un pranzo sulle rive del fiume Buna, a pochi chilometri di distanza da Blagaj. Sotto l'ombra degli alberi, ascolta il rumore del fiume e goditi la trota locale con il dolce tradizionale "smokvara". Dopo questo gustoso pranzo, è il momento di visitare la parte migliore del tuo viaggio, la città di Mostar. Mostar è famosa da tempo per le sue vecchie case turche e il Ponte Vecchio. La parte storica di Mostar è il risultato dell'interazione tra i fenomeni naturali e la creatività umana nel corso di un lungo periodo storico. L'architettura qui presenta un simbolo di tolleranza: una vita condivisa di musulmani, cristiani ed ebrei. Visita il vecchio ponte di Mostar, il vecchio bazar e il centro storico e ascolta le storie dell'unicità e del patrimonio cosmopolita di Mostar. Dopo Mostar è il momento di dire addio all'Erzegovina. Torna al tuo alloggio a Sarajevo in poco più di 2 ore.

Sarajevo: tour delle gallerie della guerra

6. Sarajevo: tour delle gallerie della guerra

Sali a bordo di un bus e dirigiti fuori città. Durante il viaggio, scopri come è scoppiata la guerra in a Sarajevo, il motivo per cui la biblioteca di HB è stata distrutta e i motivi che hanno causato la morte di molte persone. Mentre ti dirigi al museo delle gallerie sotterranee, scopri come si svolgeva la vita durante uno dei periodi più bui della Bosnia ed Erzegovina. Dopo questa prima introduzione, scoprirai l'importanza della galleria, lunga circa 800 metri, che collegava i territori liberi di Sarajevo a quelli occupati. Al tuo arrivo al museo, passa attraverso una parte originale della galleria e guarda il film sulla guerra a Sarajevo. Ascolta le spiegazioni della tua guida sul ruolo della galleria durante l'assedio, come è stata costruita e come veniva utilizzata. Durante il viaggio di ritorno verso la città, la guida ti parlerà del futuro di Sarajevo.

Tour privato da Sarajevo: tour medievale di Vranduk e Tešanj

7. Tour privato da Sarajevo: tour medievale di Vranduk e Tešanj

Nel X secolo, la Bosnia fu menzionata per la prima volta come stato. Durante il governo del re Tvrtko, la Bosnia aveva il territorio più vasto. I segni dello stile di vita di King possono ancora essere visti e sono perfettamente conservati e vale la pena vedere. La straordinaria architettura lasciata in un punto di natura selvaggia, fiumi selvaggi, panorami mozzafiato ti faranno viaggiare indietro nel tempo e sentire la nota della vita medievale! L'antica fortezza di Tesanj, la più grande del paese, ci è stata lasciata come tesoro nazionale, patrimonio, monumento storico, la perla del turismo bosniaco e te lo consigliamo vivamente per una gita di un giorno! La fortezza di Vranduk rappresenta la seconda parte di questa storia medievale. Avrai un'immagine completa e un'ottima conclusione della giornata medievale della Bosnia! Ancora oggi questo borgo medievale murato è abitato. Con il restauro appena completato, quasi completo, Vranduk è diventata una delle fortezze medievali meglio conservate della Bosnia-Erzegovina, con accesso al castello principale, informazioni prontamente disponibili e una o due caffetterie per servirti caffè bosniaco o una bevanda rinfrescante.

Srebrenica: tour studio del genocidio da Sarajevo

8. Srebrenica: tour studio del genocidio da Sarajevo

Il tour parte alle 08:00 di fronte al Centro Informazioni Turistiche Info Bosnia, situato nella via pedonale Ferhadija, proprio accanto al "Sarajevo Meeting of Cultures", ma può essere organizzato il prelievo altrove, se richiesto. La città di Srebrenica dista circa 2 ore e 30 minuti da Sarajevo. La strada attraversa una zona montuosa desolata con uno splendido paesaggio naturale. Mentre ti godi lo scenario, inizia a scoprire la storia della Jugoslavia, per poter comprendere meglio il massacro di Srebrenica.  La prima fermata è davanti alla fabbrica di batterie utilizzata dalle forze dell'ONU durante la guerra in Bosnia. Oggi, questi ex quartieri del reggimento olandese delle forze ONU ospita uno dei più moderni musei della Bosnia ed Erzegovina, il “Museo del genocidio di Srebrenica”. Lì incontrerai il curatore e conoscerai da vicino le storie dei sopravvissuti nell'enclave di Srebrenica. Dal Museo del genocidio di Srebrenica, prosegui per la Sala commemorativa, dove potrai ascoltare le storie delle vittime, registrate da un giornalista locale. Una parte della Sala commemorativa è dedicata ai responsabili del massacro. Le vittime ritrovate e identificate riposano al cimitero commemorativo. Oggi, questo luogo di sepoltura conta 6.575 vittime, ma il numero cresce di anno in anno. Una volta visitato il Memoriale di Potocari, prosegui il viaggio verso la città di Srebrenica. Un tempo città leader dell'industria della zona e uno dei più antichi insediamenti del Paese, oggi è una città fantasma. Srebrenica è anche il luogo in cui ti fermerai a pranzare, anche se non ci sono molti ristoranti nelle vicinanze.  Dopo Srebrenica, torna a Sarajevo, dove arriverai verso le 18:00 e dove termina il tour.

Da Sarajevo: tour di un giorno a Jajce e Travnik

9. Da Sarajevo: tour di un giorno a Jajce e Travnik

Scopri le bellezze naturali e la storia della Bosnia centrale in questo tour guidato. Dopo essere stato prelevato dal tuo hotel, inizia il viaggio per Jajce. Passa attraverso le parti della città ottomana, austriaca-ungherese e jugoslava per avere un'idea di come si è sviluppata la città di Sarajevo. All'arrivo a Jajce, immergiti nella ricca atmosfera storica della città e ammira una serie di monumenti nazionali. Fai una visita a una catacomba sotterranea dove è sepolta l'aristocratica famiglia Hrvatnić prima di tornare indietro verso la cittadella, da dove puoi ammirare viste panoramiche dell'area circostante. Successivamente, continua verso la cascata di Jajce e ammira la bellezza di questo fenomeno naturale alto 21 metri che unisce 2 fiumi. Fai una visita al gruppo di mulini storici situati nelle vicinanze e acquista anche della farina appena macinata da uno dei mulini che è ancora in funzione. Fermati per il pranzo in un ristorante locale prima di proseguire fino all'ultima fermata. Infine, arriva al centro storico di Travnik del XV secolo. Ammira le 2 imponenti torri dell'orologio nel centro della città e fai una visita alla fortezza di Travnik, che un tempo era usata dai Visir (governatori) degli Ottomani come sede del potere. Lasciati tornare al tuo hotel a Sarajevo alla fine della giornata.

Sarajevo: tour degli anni bui della guerra

10. Sarajevo: tour degli anni bui della guerra

Partecipa a questo popolare tour in autobus di 3 ore a Sarajevo per conoscere cosa hanno vissuto gli abitanti della città dal 1992 al 1995, durante le guerre dei Balcani. Inizia il tour visitando il Bastione Giallo e l'Ospedale della maternità. Sulla strada per il tunnel di guerra, passa attraverso il famigerato Vicolo dei Cecchini, la strada più pericolosa della città. Visiterai il cimitero degli eroi che hanno combattuto disarmati in difesa della città e che hanno dato la propria vita in nome della libertà. Scopri com'era vivere senza cibo, acqua, elettricità e gas, come facevano i bambini a tenersi al passo con la scuola e com'era la vita sportiva e culturale durante la guerra. Molte delle guide hanno esperienze personali della guerra e ti narreranno la storia del collasso della Jugoslavia, gli scopi della guerra e i piani per la divisione della Bosnia ed Erzegovina. Visiterai anche il Museo del Tunnel passando per il Vicolo dei Cecchini, dove scoprirai qual è stato il ruolo del tunnel durante l'assedio. Infine, conoscerai il ruolo svolto dalle forze dell'ONU a Sarajevo e gli errori che hanno commesso durante il conflitto. Per finire il tour, visita il famoso Tunnel della Speranza, un passaggio segreto che ha aiutato i cittadini a sopravvivere all'assedio lungo quattro anni. Siti del tour: • Città vecchia • Cimitero di Sehid • Fortezza Bianca • Mercato di Markale • Presidenza della FBH (Federazione della Bosnia ed Erzegovina) • Edifici olimpici: Stadio Kosevo e Centro Sportivo Zetra • Maternità • Museo Nazionale • Caserma Maresciallo Tito • Vicolo dei Cecchini • Grbavica • Edificio radiotelevisivo • Alipašino polje • Oslobođenje • Stup • Ilidza e Butmir • Museo del Tunnel della Guerra di Sarajevo • Panorama di Sarajevo

Cantone di Sarajevo: i luoghi da non perdere

Domande frequenti su Cantone di Sarajevo

Quali sono le migliori attrazioni di Cantone di Sarajevo?

Cantone di Sarajevo: altri luoghi da visitare

Vuoi scoprire tutte le attività disponibili a Cantone di Sarajevo? Clicca qui per la lista completa.

Cantone di Sarajevo: le opinioni degli altri viaggiatori

Valutazione generale

4.9 / 5

basata su 801 recensioni

Un'esperienza formativa da non perdere per scoprire la storia del paese. La guida, un ragazzo laureato in storia, è riuscito a farmi conoscere tutti i retroscena della guerra, inoltre, è riuscito a trovare il giusto linguaggio per raccontare di un vero e proprio crimine contro l'umanità. L'itinerario ha una durata di 4h e toccherà diverse tappe: Il tunnel, alcuni dei check point usati dai cecchini serbi, il secondo più grande cimitere ebraico d'Europa e infine, il Bastione Giallo, dove ammirare il tramonto sulla città. Consiglio vivamente a tutti questa bellissima esperienza!

Puntuale, molto professionale persona che ama il suo lavoro e ha reso una esperienza dal tema forte, utile per non dimenticare e soprattutto tutti coloro che non ci sono più ma anche coloro che hanno fatto una impresa onorevole.

Walking tour in italiano piacevole e interessante, Sarajevo merita un approfondimento e Vedran, la nostra guida, è stato disponibile ed estremamente interessante nei suoi racconti.

Un bel tour guidato, spiegazione eccellente. Enes attraverso il tablet descriveva alcuni luoghi pre e post attacco bellico.

Interessantissimo tour, ben organizzato. La nostra guida Mirza veramente eccezionale!!! Grazie