Una destinazione a cui non manca proprio nulla: cultura, storia, paesaggi e cibo squisito. Il Portogallo ha tutti gli ingredienti per una vacanza da sogno. Che tu abbia a disposizione una settimana o solo qualche giorno, concediti un assaggio di paradiso (alias pastel de nata). Una gita in barca lungo la costa, un’escursione a piedi tra paesaggi mozzafiato o uno spuntino tra le strade di Lisbona: ecco cosa non puoi assolutamente perderti.

Nazaré è la patria delle onde più alte del mondo

1. Cavalca le onde più alte del mondo a Nazaré

Inforca la tavola e dimenticati dell’Australia e delle Hawaii. Patria dell’onda più alta mai surfata (24 metri), Nazaré è la destinazione perfetta per i surfisti, ma anche per chi ama la terra ferma. Si trova solamente a qualche ora di macchina al nord di Lisbona. I viaggiatori si recano sulle spiagge di Nazaré per osservare le onde dal famoso punto panoramico, il Miradouro do Suberco. Per scovare le onde migliori, ti consigliamo di scegliere il periodo compreso tra ottobre e marzo.

L’Ilha da Barreta è una meta tipica per una gita in giornata

2. Rilassati sull’Ilha Deserta

Quest’isola “deserta”, il cui nome ufficiale è Ilha da Barreta, è una delle cinque isole barriera del parco naturale di Ria Formosa. Frequentata da pescatori e visitatori, questa meraviglia naturale disabitata ospita flora, fauna e un ristorante. Essendo poco distante in barca da Faro, consigliamo un’escursione sull’Ilha Deserta in catamarano. Una volta lì, goditi una passeggiata lungo le spiagge sabbiose e immergiti nella natura incontaminata. Capirai cosa significa sentirsi davvero fuori dal mondo (lo svantaggio delle ambientazioni di Cast Away).

Un’antica cappella risalente al 1686

3. Goditi una spiaggia da sogno appena fuori da Porto

La costa del Portogallo è lunga 900 km e presenta un discreto numero di spiagge incredibili. Una di queste è Miramar, a poca distanza in auto da Porto. Che cos’ha di tanto speciale? Oltre a essere molto caratteristica, ospita anche il Senhor da Pedra (ovvero il Signore della Pietra). La visita di questa piccola cappella risalente al 1686 è assolutamente consigliata per gli appassionati di storia e cultura. Continuando verso sud, si raggiunge Praia do Paraiso, o Spiaggia del Paradiso, raggiungibile solamente attraverso una ripida scalinata. Assicurati di indossare scarpe adatte.

Il Fisherman’s Trail è il sentiero perfetto per gli amanti delle passeggiate e gli escursionisti più esperti

4. Percorri il Fisherman’s Trail

In Portogallo in fatto di sentieri c’è l’imbarazzo della scelta. Gli itinerari mozzafiato si susseguono uno dopo l’altro: difficile decidere dove andare. Probabilmente, il sentiero costiero più affascinante del Portogallo (e del mondo) è il Fisherman’s Trail (Trilho dos Pescadores o Sentiero dei pescatori) che richiama appassionati di trekking da tutto il mondo. I viaggiatori possono iniziare a camminare da qualsiasi punto lungo il percorso, anche se l’inizio ufficiale è a Porto Covo e la fine a Odeceixe. Lungo 120 km e facilmente accessibile, permette di camminare tanto (o poco) quanto si vuole. Un consiglio: preparati a forti venti oceanici, tratti in salita e paesaggi mozzafiato. Se arrivi fino alla fine del percorso, fai una capatina a Sagres, uno dei punti più a sud-ovest dell’Europa, famoso per i suoi tramonti.

Naviga tra i canali di Aveiro in un moliceiro

5. Visita la Venezia portoghese

Destinazione perfetta per una gita in giornata da Porto, Aveiro è una cittadina famosa per i canali variopinti, l’architettura Art Nouveau e le imbarcazioni dette moliceiros. Spesso chiamata “la Venezia del Portogallo, Aveiro è il luogo perfetto per godersi un’atmosfera tipicamente portoghese, lontano dalla folla e dal caos della grande città. Non guasta poi che la bella spiaggia di Costa Nova sia proprio a due passi. Dopo aver esplorato la spiaggia, puoi fare un tuffo nel passato di Aveiro con un tour a piedi. Scopri il centro storico, il mercato del pesce e le saline, poi dirigiti verso Costa Nova per fare il pieno di paesaggi marittimi.

Un viaggio in Algarve non può dirsi completo senza una visita alla Grotta di Benagil

6. Esplora grotte mozzafiato

Non c’è nulla di più particolare delle spiagge dell’Algarve, a parte le incredibili formazioni rocciose lungo la costa. Che si esplori in barca, kayak o paddleboard, una visita in Algarve non ha prezzo. La principale attrattiva della regione, la Grotta di Benagil, è la destinazione principe di gran parte dei visitatori del Portogallo. La grotta si tinge di una sfumatura surreale, creata dal riflesso delle acque turchesi dell’Atlantico e dalla luce che penetra dall’apertura nel soffitto della grotta. E se una sola grotta non ti basta, la Grotta dell’Elefante a Lagos nella zona di Ponta de Piedade presenta una formazione rocciosa che merita una visita.

Uno sguardo sull’Atlantico da uno dei punti più a sud-ovest dell’Europa continentale

7. Viaggia alla fine del mondo

Tutti sanno (o almeno si spera) che la terra non è piatta, ma salendo sulle scogliere di Capo San Vincenzo, o Cabo de São Vicente, ci si sente proprio in cima al mondo. Essendo uno dei punti più a sud-ovest dell’Europa continentale, questa destinazione da sogno non può mancare nell’elenco delle cose da fare, così come godersi un “ultimo bratwurst prima dell’America” presso l’omonimo chiosco nelle vicinanze.

Scopri Lisbona a bordo di uno dei suoi coloratissimi tram

8. Esplora la capitale più alla moda d’Europa

Un viaggio in Portogallo non può dirsi completo senza aver visitato la sua capitale artistica. Fatti trasportare da una parte all’altra di Lisbona a bordo dei suoi vecchi tram gialli, attraverso quella che sembrerebbe essere la città con più saliscendi al mondo. Ovunque ti portino i tram (o le gambe), presto ti renderai conto che le cose da fare non mancano di certo. Goditi la vista dal Park Bar (un economico bar su un tetto nel centro della città), le esposizioni del Museum of Art, Architecture and Technology (MAAT, per farla breve) e non ripartire assolutamente senza aver assaggiato un pastel de nata della Manteigaria, una pasticceria piccola e famosa che sforna dolci a tutte le ore.

Visita la Valle del Douro tra febbraio e fine marzo per ammirare i mandorli in piena fioritura

9. Ammira la fioritura dei mandorli

In Giappone c’è la stagione della fioritura dei ciliegi, che è splendida, si sa. Una destinazione meno conosciuta, ma altrettanto meravigliosa in primavera è la Valle del Douro nel nord del Portogallo. Questa incantevole regione si trasforma completamente da fine febbraio a inizio marzo, quando i mandorli si riempiono di fiori bianchi. La leggenda narra che un giovane principe avesse piantato gli alberi di mandorlo per conquistare una principessa nordica. Riempendo la valle di mandorli in fiore, sperava di ricordarle la neve del suo paese. Non sappiamo se abbia funzionato, ma ha regalato alla Valle del Douro una primavera particolarmente affascinante.

Organizza il tuo viaggio in Portogallo

Comments

comments