Se ti chiedessi ti chiudere gli occhi e di pensare a Dubai, scommetto che ti verrebbe in mente una città lussuosa e appariscente. In effetti, non hai torto: Dubai è grande e sgargiante, patria degli edifici più alti al mondo, dei centri commerciali immensi, delle esperienze sopra le righe. Detto questo, nonostante le apparenze, esistono anche delle differenze con il mondo occidentale che vale la pena di conoscere. Eccoti sei consigli per goderti al massimo la tua prima visita a Dubai.

1. Fai attenzione agli usi e costumi locali

È facile farsi distrarre dall’atmosfera avveniristica, patinata e occidentale di Dubai e dimenticare di trovarsi su una penisola araba, negli Emirati Arabi Uniti, paese in cui le regole culturali sono diverse dall’Occidente. Un abbigliamento che potrebbe sembrarti adatto per uscire la sera o un semplice bicchiere di troppo potrebbero non essere visti allo stesso modo qui. Certamente, ci sono bar che servono alcol, così come abbondano i look occidentali, ma è sempre meglio non dimenticare che ti trovi in un paese arabo, e qui le usanze sono differenti.

2. Prendi un taxi (o un autobus)

A Dubai il clima può essere di due tipi: caldo o ancora più caldo. Se ami visitare le città a piedi, abbiamo brutte notizie per te: Dubai non è fatta per camminare. Gira la città in macchina o a bordo di un autobus turistico. Se invece ti senti in vena di fare follie, avventurati nei cieli di Dubai in elicottero.

3. Inizia il tuo weekend il venerdì

Proprio così: il weekend inizia il venerdì mattina, preferibilmente con un brunch. Se vivi in un paese occidentale, molto probabilmente i tuoi weekend si svolgono il sabato e la domenica. A Dubai invece, si lavora da domenica a giovedì e ci si gode il weekend il venerdì e il sabato.

4. Visita il deserto

Ti ci vorranno al massimo 45 minuti per passare dai grattacieli luccicanti di Dubai alle dune infinite del deserto. È l’opportunità giusta da cogliere: lascia la città e avventurati nella meraviglia del deserto arabo. Puoi ammirarlo salendo su una mongolfiera da cui avvistare brillanti oasi verdi, gazzelle e cammelli in libertà. Se invece preferisci visitare il deserto rimanendo a terra, prendi in considerazione di partecipare a un safari al tramonto con annesso un giro in macchina tra le dune. In fondo non importa come scegli di andarci: in ogni caso il deserto non ti deluderà.

5. Avventurati tra i centri commerciali infiniti

Gli emiratensi non scherzano quando si tratta di negozi. Perfino chi va matto per lo shopping si sentirà un po’ perso una volta qui. I centri commerciali sono enormi e hanno di tutto. Vestiti firmati? Ci sono. Gioielli? Presenti. Cibo, souvenir, intrattenimento, bancomat da cui prelevare dei lingotti d’oro? Ci sono anche quelli! Anche nel caso in cui lo shopping non fosse il tuo hobby preferito, vale comunque la pena di passare qualche ora in un centro commerciale: è un’esperienza unica e il suo splendore e immensità ti stupiranno.

6. Goditi una giornata al mare, ma solo se è inverno

Le spiagge di Dubai sono bellissime, ma anche molto calde. Molto, molto calde. Le temperature tra giugno ed agosto possono arrivare a 40 gradi centigradi, per cui è decisamente meglio andare in spiaggia solo in inverno. Visitare Dubai nel periodo che va da novembre a marzo è sicuramente la scelta migliore: in questi mesi la temperatura rinfresca ragionevolmente rendendo le spiagge un posto piacevole dove rilassarsi. Tra prendere il sole, guidare una moto d’acqua e planare sopra il Golfo Arabico su un paracadute, la lista di cose da fare in questo periodo dell’anno è davvero infinita.

Comments

comments