Quali attrazioni desideri scoprire quest’estate in vacanza? Colosseo o Vaticano, Duomo di Milano o Ultima Cena, oppure ancora Piazza San Marco? 

Chi ha detto che vale soltanto la pena visitare i luoghi d’interesse più conosciuti dai turisti? Se cerchi un’idea di viaggio alternativa in Italia e non hai voglia di località affollate e turisti rumorosi sei nel posto giusto: abbiamo raccolto per te 10 destinazioni di viaggio italiane “sconosciute” che ti faranno innamorare ancora del Bel Paese tanto quanto hanno fatto innamorare noi. 

1. Venaria Reale (Piemonte)

Questo comune italiano, che dista circa 10 km dall’ex capitale d’Italia e che oggi fa parte della città metropolitana, è famoso per la reggia capolavoro che porta il suo stesso nome. 

«Chi a ved Turin e nen la Venerìa, a ved la mare e nen la fija», ovvero «Chi vede Torino e non vede la Venaria, vede la madre e non la figlia», è, infatti, un famoso proverbio locale che fa immediatamente comprendere l’importanza di questo gioiello barocco.

Questa residenza sabauda da “Mille e una notte”, sito patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO dal 1997, ha fatto registrare record di visite, eppure spesso viene dimenticata dai visitatori che si concentrano solo su Torino. Raggiungibile in bici tramite la Ciclabile delle Residenze Reali del Piemonte, potrai visitarne i suoi spettacolari giardini o scoprire ancora di più su questo storico edificio con un tour guidato alla Reggia!

2. Trani (Puglia)

Trani, cittadina pugliese di circa 55 mila abitanti, è famosa per la cattedrale romanica e il castello Svevo, per la pietra di Trani proveniente dalle sue cave e per l’ottimo vino Moscato prodotto nella sua area.

In passato fu uno dei porti più importanti della regione, infatti, si narra che il suo nome arrivi da Tirreno, figlio di Diomede, eroe della mitologia greca. Oggi, costituisce una meta turistica per chi già ha avuto modo di intuirne l’innata bellezza!

Non perderti le sue attrazioni più importanti, magari a bordo di un risciò, oppure dirigiti a Bisceglie per degustare il tipico dolce Sospiro e lo storico Dolmen della Chianca!

3. Lazise (Veneto)

Preferisci il lago al mare? Se la risposta è sì, Lazise fa per te. Situata lungo la sponda orientale del Lago di Garda, ti consigliamo di visitare questa cittadina per il suo pregio paesaggistico, così come per quello architettonico. Le pavimentazioni del suo centro storico sono degne di nota: nella piazza principale troverai una stupenda decorazione a scacchi, mentre nei vicoli del borgo balzano all’occhio altre fantasiose geometrie. 

Se vuoi proseguire il tuo itinerario in questa splendida area, perché non fare una crociera mozzafiato da Lazise a Sirmione? In più, potrai aggiungere una nuotata lungo il percorso e ammirare le Grotte di Catullo. Se, invece, preferisci la terraferma, perché non provare un giro in trike?

4. Bomarzo: Parco dei Mostri (Lazio)

Il Parco dei Mostri, chiamato anche Sacro Bosco o Villa delle Meraviglie di Bomarzo, è un complesso monumentale italiano in provincia di Viterbo. Si tratta di un parco naturale che ospita numerose sculture in basalto del XVI secolo, raffiguranti animali mitologici, divinità e mostri.

Scegli un tour combinato che ti permetta di visitare questo parco davvero unico a Bomarzo, assieme alla Città Vecchia di Viterbo, il Palazzo dei Priori e Anagni, la Città dei Papi.

5. Valle d’Itria (Puglia)

Pretty street among the unique trulli houses of Alberobello, Italy

Prima di raggiungere la penisola salentina, all’estremità meridionale della Puglia, ci si comincia ad immergere in un paesaggio fatto di terra rossa, uliveti e vigne. Nota anche come “Terra dei Trulli”, le tipiche abitazioni in pietra a forma di cono, questo territorio si estende tra le province di Bari, Taranto e Brindisi e, oltre ai comuni di Locorotondo, Martina Franca e Cisternino, piccole porzioni della Valle d’Itria sconfinano anche nei comuni di Alberobello, Ostuni, Fasano e Ceglie Messapica. 

Se hai voglia di bellezze naturali, architettoniche e soprattutto buon cibo, questo è il posto giusto: assaggia un tipico dolce locale, il Bocconotto, oppure goditi un tour gastronomico e una visita ai trulli di Alberobello.

6. Alba (Piemonte)

Family holidays in Langhe region, Piedmont, Italy: Drinking wine and eating food outdoor

Altro posto tutto da bere e da mangiare e, in generale da esplorare, è sicuramente Alba.

Per la sua storia e la sua economia, rappresenta uno dei fiori all’occhiello della provincia di Cuneo e di tutto il Piemonte. Il comune, seppur non grandissimo (conta poco più di 30mila abitanti), offre un ampio ventaglio di attrazioni: luoghi d’arte e di religione, palazzi d’epoca, le famose torri e una forte tradizione gastronomica e vinicola. Famosa la Fiera del Tartufo, che potrai visitare con un tour guidato.

Da non perdere, anche, una visita alla città sotterranea. Alba ha, infatti, un’importanza storica di tutto rispetto: dai tempi di Alba Pompeia (così si chiamava la città durante l’epoca romana), quello che oggi è il centro storico ha visto succedersi il rinnovamento continuo della città, nel medesimo luogo. La città medievale crebbe sui resti di quella romana, quella moderna ne prese il posto senza cancellarla del tutto, e così via, fino alla città attuale, plasmata nella sua forma dai lineamenti urbani di Alba Pompeia. E non dimenticare, di passaggio per Grinzane Cavour, di fare una visita al mitico castello!

7. Bellagio (Lombardia)

Bellagio è di certo uno tra i borghi più belli affacciati sul Lago di Como. Si trova, infatti, sul promontorio che divide il lago in due rami: quello di Como e quello di Lecco. La cittadina è famosa per i suoi panorami mozzafiato, Villa Melzi e i suoi bellissimi giardini, che in primavera si riempiono di profumi e colori, e Villa Serbelloni, uno dei simboli del comune di Bellagio. Si tratta di una splendida villa seicentesca costruita sulle rovine di un precedente castello andato distrutto. Villa Serbelloni, attualmente, funge come sede di prestigiosi convegni internazionali ed è anche un importante e prestigioso hotel. 

Fai un giro in kayak sul lago di Como in partenza dalla spiaggia di Pescallo di Bellagio e ammira le scogliere di Rockefeller e il Grand Hotel Villa Serbelloni, oppure visita la città, combinando una tappa a Milano e una a Lugano: visiterai due paesi in un solo giorno!

8. Spello (Umbria)

View in Perugia, Italy in Umbria cityscape of Church of San Domenico tower and rooftops of town village in summer landscape with woman at overlook

Spello è un incantevole borgo umbro, da visitare tutto l’anno e annoverato tra i “Borghi più belli d’Italia”. 

Chiamata Colonia Julia ai tempi della sua fondazione romana, Spello è famosa soprattutto per le magnifiche infiorate, composizioni floreali create ogni anno per il Corpus Domini. Le infiorate sono vere e proprie opere d’arte di petali, realizzate da artisti e abitanti, spesso anche con l’aiuto dei tanti turisti che si recano nella cittadina per partecipare a questo tradizionale evento.

Il borgo si trova in provincia di Perugia e dista solo una decina di km da Assisi. Con un tour panoramico di Assisi e Spello potrai raggiungere i piedi del Monte Subasio sugli Appennini, ammirare la teca di San Francesco, visitare gli insediamenti romani e molto altro ancora.

Altre tappe obbligate a Spello sono la Chiesa di Sant’Andrea, la Pinacoteca Comunale, la Cappella Tega e le Fonti del Clitunno, a soli 15 minuti d’auto.

9. Lago di Bauxite (Puglia)

Il Lago di Bauxite è un’attrazione di Otranto, in provincia di Lecce, ancora piuttosto sconosciuta ai più, ma dall’impatto scenografico fortissimo e raggiungibile da Otranto in bici, attraverso le piste ciclabili del Parco naturale costiero di Otranto-Leuca.

Il suo nome può trarre in inganno: infatti, non si tratta di un lago composto di bauxite, come si potrebbe pensare, ma di un deposito d’acqua formatosi in modo naturale in una cava di bauxite. La bauxite è una roccia sedimentaria di colore rosso cupo caratteristica del territorio pugliese e che, in passato, veniva estratta per motivi commerciali.

L’impatto visivo è molto intenso: il verde acido dell’acqua si scontra con il rosso della bauxite e il blu del cielo, creando un quadro suggestivo unico. Ricorda, però, che il lago non è balneabile! Nel caso in cui ti venisse l’improvvisa voglia di fare un tuffo, non avrai che l’imbarazzo della scelta tra le bellissime spiagge salentine.

10. Il Giardino dei Tarocchi (Toscana)

Il Giardino dei Tarocchi è un parco artistico situato a Garavicchio, nella Maremma Toscana, progettato dall’artista statunitense Niki de Saint Phalle e decorato da statue ispirate alle figure degli arcani maggiori dei tarocchi. Una volta entrati, ci si lascia subito guidare dall’immaginazione: una delle sue peculiarità è, infatti, la scelta da parte dell’artista di non eseguire tour guidati, per lasciare libera interpretazione ai visitatori.

Il Giardino dei Tarocchi è stato costruito nel 1979, ed è piuttosto noto che in questa fase de Saint Phalle si sia ispirata al Parco Güell di Gaudí e al giardino di Bomarzo. Niki de Saint Phalle si è dedicata anche alla costruzione delle ventidue statue in acciaio e cemento ricoperte di vetri, specchi e ceramiche colorate, in collaborazione con vari operai specializzati e una squadra di nomi famosi dell’arte contemporanea come Rico Weber, Sepp Imhof, Paul Wiedmer, Dok van Winsen, Pierre Marie ed Isabelle Le Jeune, Alan Davie e Marina Karella.

Insomma, una volta raggiunto il giardino non potrai che rimanere a bocca aperta di fronte alle sue forme e ai suoi colori così unici e speciali!

Hai ancora voglia di esplorare? 

Attualmente, in tutto il mondo, esistono ancora alcune restrizioni sui viaggi, eppure ciò non ci impedisce di immaginare e pianificare le nostre vacanze future! Continua a sognare le tue prossime destinazioni di viaggio e salva le attività che più ti piacciono tra i tuoi preferiti, oppure, regala un’esperienza indimenticabile alle persone che ami con un buono regalo GetYourGuide.

Ricevi la tua dose d'inspirazione direttamente per email. Inscriviti alla newsletter.

Comments

comments