Con i suoi serpeggianti canali, il fitto labirinto delle sue calli, le sue gondole d’altri tempi e le numerose isole sulle quali si estende, Venezia è sempre stata una meta ambita dai viaggiatori come uno dei siti d’interesse più belli da visitare e come un luogo ricco di storie e di misteri. Se vuoi saperne di più su questa incantevole città italiana, queste curiosità ti aiuteranno a conoscere a fondo “La Serenissima”.

Questo articolo è stato scritto per GetYourGuide da Kate (grazie davvero!), una delle nostre travel blogger preferite: se volete leggere i suoi post, il suo blog è Our Escape Clause.

1. La città si estende su 118 isole separate da 150 canali

A guided tour of Venice from its canals. The best way to explore and discover the city. History and beauty.

Molte delle isole della laguna di Venezia sono collegate tra loro tramite circa 400 ponti pedonali, ma alcune, come le famosissime Burano, Murano e Torcello, sono raggiungibili solo in barca o taxi acqueo.

2. Addio automobili!

Gondolas along the canals in Venice. amazing for a romantic experience and to move around the city.

Non appena raggiungerai il centro della città, non scoverai nemmeno un’automobile: le imbarcazioni, infatti, la fanno da padrone in città e sostituiscono le automobili come mezzi di trasporto, così come alle strade asfaltate si sostituiscono ai canali.

3. Merletto e vetro, due tesori artigianali della città

Lace and blown glass are part of the local culture and history.

Nello specifico, uno dei merletti lavorati a mano più rinomati al mondo è quello di Burano, mentre la lavorazione del vetro è prerogativa di Murano. Oggi, puoi visitare entrambe le isole. Nel corso dei secoli, questi splendidi prodotti artigianali hanno viaggiato in giro per il mondo, fino ad arrivare nelle mani di alcuni sovrani (incluso Enrico VIII) e persino papi!

4. Il Canal Grande è attraversato soltanto da 4 ponti

Crossing Venetian bridges on a gondola is part of the must dos.

I ponti che lo attraversano sono: il Ponte dell’Accademia, costruito originariamente solo con del legno e che si trova vicino alle Gallerie dell’Accademia, il Ponte degli Scalzi vicino alla stazione ferroviaria, il più moderno Ponte di Calatrava inaugurato a Venezia nel 2008 e il più antico, grandioso e famoso di questi, ovvero il Ponte di Rialto, costruito alla fine del XVI secolo. Se hai la fortuna di passare un paio di giorni a Venezia, vale sicuramente la pena attraversarli tutti quanti!

5. Venezia fu una Repubblica indipendente…

The Doge's Palace from a gondola. An incredible sight of the building founded in 1340.

La Repubblica marinara di Venezia durò dal 697 d.C. fino al 1797 (più di un migliaio di anni in totale!). Nel periodo di massimo splendore, durante il XIV secolo, Venezia regnò su numerosi territori della costa balcanica fino ad arrivare a Creta, controllandone i porti dove oggi sorgono le attuali Zara, Croazia e Cattaro, in Montenegro.

6. …ed era estremamente ricca

Touring the museums of Venice is a great way to go back in time and learn about its wealthy history.

Venezia costituiva il fulcro commerciale tra l’Europa, l’Asia centrale e il Medio Oriente e diventò estremamente ricca, suscitando al contempo rispetto come la città più fiorente in Europa.

Il governatore della Repubblica di Venezia era il Doge (titolo riservato al capo di Stato e la cui carica era a vita), aiutato nell’amministrazione dei territori da numerosi consiglieri. Il Palazzo Ducale è, oggi, uno dei luoghi più belli da visitare nella città lagunare e non era soltanto la residenza del Doge, ma anche il luogo in cui si trovavano i consigli, la prigione e le ale dedicate all’amministrazione della repubblica.

7. Le maschere di Venezia: non solo souvenir per turisti

Masks are part of the local culture. Visit Venice during carnival is an unforgettable experience!

Un tempo utilizzate quotidianamente per celare l’identità di chi le indossava durante lo svolgimento di attività poco rispettabili (soprattutto per gli standard della Chiesa nel Medioevo), le maschere di Venezia sono parte integrante della cultura della città lagunare. Sebbene oggi siano principalmente associate al Carnevale di Venezia, queste maschere possiedono una storia di più di 1000 anni. Il souvenir per eccellenza dopo un viaggio a Venezia, è certamente costituito da queste incantevoli maschere: potrai trovarle ad un costo a partire dai 3 €, per le più piccole e di produzione industriale, fino ad alcune migliaia di euro per altre prodotte artigianalmente e che costituiscono delle vere e proprie opere d’arte.

8. Il viaggiatore più famoso al mondo era un veneziano

The facade of Marco Polo's house, who got famous for his adventures.

Nato nel 1254 da una ricca famiglia di mercanti, il famoso esploratore Marco Polo è uno dei personaggi storici di spicco della Serenissima. Durante la sua vita, visse circa 24 anni all’estero, instaurando rapporti con l’Impero Mongolo e viaggiando lungo quella che oggi conosciamo come la Via della seta. Infine, venne catturato dalla Repubblica di Genova, l’allora acerrima rivale di Venezia, e durante gli anni di prigionia si dedicò alla scrittura de “Il Milione”, resoconto dei suoi innumerevoli viaggi. Oggi, sebbene non sia possibile accedere all’interno, puoi fare un tour della sua casa!

9. Sui canali della città navigano circa 400 gondole

Looking for transportation in Venice? Gondolas are the best way to get around.

Ti sembrano tante? A un certo punto della storia di Venezia, erano circa 10.000 le gondole che popolavano i canali della città! Nei secoli scorsi, la nobiltà veneziana utilizzava le gondole allo stesso modo in cui la sua controparte a Roma o Parigi usava i cavalli e le carrozze, tenendone sempre una (compresa di gondoliere) pronta all’uso. Le gondole venivano anche utilizzate per trasportare beni di vario genere e come mezzi di trasporto, mentre oggigiorno i moderni motoscafi hanno preso il loro posto in entrambe le funzioni.

Adesso, le gondole di Venezia vengono utilizzate per fini prettamente turistici. Una delle cose assolutamente da non perdere in città è, quindi, un giro in gondola: uno dei modi migliori per ammirare i panorami più belli di Venezia.

10. Il Mercato di Rialto risale a 1000 anni fa!

Italian food with the best ingredients. The Rialto open Market is the place to get spices and much more for a truly local cuisine experience.

Il Mercato di Rialto, situato nei pressi dell’omonimo Ponte di Rialto, fu fondato nel 1097 e ha costituito una parte importante del panorama culturale di Venezia sin dalla sua fondazione. Durante gli anni della repubblica veneziana, il Mercato di Rialto era uno dei più grandi e potenti al mondo. Spezie, gioielli, cibo, abbigliamento e animali provenienti sia dall’Occidente che dall’Oriente erano alcuni dei prodotti in vendita al mercato da commercianti di tutta Europa e altri continenti.

11. I celebri Cavalli di San Marco non sono veneziani

Horses and the St Mark's Campanile in the background, the bell tower of St Mark's Basilica in Venice, located in the Piazza San Marco.

Sebbene i Cavalli di San Marco, per la loro presenza centenaria sulla terrazza della facciata della Basilica, siano associati a Venezia, la loro origine non proviene dalla città lagunare. Essi furono acquisiti dalla Serenissima nel 1254, quando vennero sottratti da Costantinopoli poco dopo la fine della Quarta Crociata. La vera origine? La loro storia è addirittura precedente a Costantinopoli. Alcune teorie datano la loro origine al IV secolo dell’era volgare e potrebbero essere stati scolpiti in Egitto o nell’antica Roma.

Puoi ammirare questo gruppo scultoreo al secondo piano della Basilica di San Marco. Negli anni ’80, i Cavalli furono trasferiti all’interno al fine di proteggerli dalle intemperie e, all’esterno, furono poste delle copie che guardano al panorama di Piazza San Marco.

Kate ha passato più di 3 anni viaggiando in giro per il mondo a tempo pieno e documentando tutto sul suo sito web, Our Escape Clause. Quando non scrive, passeggia in giro per le città, legge un libro o pianifica uno dei suoi prossimi viaggi.

Comments

comments