Città del Vaticano è una delle più famose ed emozionanti destinazioni di viaggio da scoprire a Roma. Residenza del Papa e sede di musei celebri in tutto il mondo, questo sito patrimonio dell’umanità UNESCO accoglie milioni di visitatori ogni anno. Eppure, nonostante la sua popolarità, c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire su Città del Vaticano. Continua a leggere per scoprire alcune curiosità sorprendenti che forse non conosci sull’attrazione più amata di Roma. 

Entry to the Vatican guarded by a guard dressed in the traditional blue, red, and orange striped uniform.

1. Il più piccolo Stato al mondo 

I confini di Città del Vaticano si estendono per 3,2 km all’interno di Roma, rendendola il più piccolo Stato indipendente al mondo. Il territorio dell’intero Paese equivale a circa un ottavo del Central Park di New York. E, in quanto Stato, il Vaticano stampa francobolli, emette passaporti e targhe d’immatricolazione. Inoltre, contando circa 1.000 abitanti, Città del Vaticano vanta anche il primato di avere la più piccola popolazione al mondo.

Tuttavia, il potere del Papa si estende ben oltre i confini del Vaticano. La sua residenza estiva, Castel Gandolfo, si trova a 20 km da Roma. Le ville del XVII secolo qui presenti vantano uno status speciale e sono considerate parte integrante della Santa Sede ed in cui vigono le medesime leggi di Città del Vaticano. Raggiungere Castel Gandolfo da Roma è davvero facile: ti basterà prendere il treno diretto. Partecipa ad un’escursione di mezza giornata fuori città e goditi una passeggiata in pieno relax tra i giardini del Papa. Le ville sono spesso meno affollate rispetto ai Musei Vaticani, eppure ospitano una notevole collezione di affascinanti manufatti.

Vatican City and St. Peter's Basilica

2. Una dimora a misura di re 

Sì, hai letto bene! Sebbene spesso non sia la prima cosa che viene in mente quando si pensa a Città del Vaticano, quest’ultima è una vera e propria monarchia. Ciò significa che non solo il Papa è il capo della Chiesa cattolica con milioni di fedeli in tutto il mondo, ma è anche il governatore di una nazione, la cui residenza ufficiale è costituita dal Palazzo Apostolico.

Quest’ultimo, comprende gli Appartamenti Papali, l’Ufficio del governo della Chiesa cattolica, gli splendidi Musei Vaticani e altre 1.400 stanze circa; anche la maestosa Cappella Sistina, decorata dagli stupefacenti affreschi di Michelangelo, si trova all’interno del Palazzo Apostolico. Quindi, se hai voglia di scoprire tutti i segreti e le curiosità su questo capolavoro del Rinascimento, non ti resta che partecipare ad un tour in compagnia di una guida esperta. 

Tuorists climb the round ramp inside the Palace in Vatican City.

3. Un paradiso per ogni amante dei libri 

Ti è mai capitato di pensare «chissà cosa legge il Papa nel suo tempo libero»? La Biblioteca Apostolica Vaticana ospita una delle più grandi collezioni di libri al mondo e fa parte dei Musei Vaticani. Degno di nota è il fatto che la biblioteca ospiti la più grande raccolta di antichi testi latini, greci ed ebraici.

Fondata nel 1475 da Papa Sisto IV, la biblioteca è ancora oggi usata per gli studi di accademici e ricercatori. Qui, si trovano oltre 1 milione di libri e 75.000 manoscritti storici, fra questi ultimi il più antico è risalente al I secolo: tutti questi libri sono conservati in scaffali dalla lunghezza pari a 42 km. E, con la collezione che si arricchisce di circa 6.000 libri ogni anno, ci sarà certamente bisogno di altri scaffali ben presto! 

Piece of art from the Vatican.

4. Un patrimonio artistico che si estende per chilometri

Potresti aver già sentito della considerevole collezione artistica del Vaticano, ma sapevi che i Musei Vaticani si estendono per 15 km? Papa Giulio II fondò i Musei nel XVI secolo: gli stessi che oggi ospitano una delle collezioni d’arte più vaste al mondo.

Con i suoi 42.735 m², i Musei Vaticani sono il quinto tra i musei più grandi al mondo. La collezione comprende tutto, dalle mummie dell’antico Egitto all’arte religiosa moderna di Vincent Van Gogh e Pablo Picasso, e i visitatori possono scoprire l’intera gamma di questo magnifico patrimonio artistico con un tour guidato

Picture of the ceiling inside one of the churches of the Vatican

5. Oltre un secolo di costruzione 

Ci vollero oltre 120 anni per completare la Basilica di San Pietro. I lavori di costruzione iniziarono il 18 aprile del 1506 e furono completati il 18 novembre del 1626. La basilica si estende su una superficie 23.000 m² e ricopre l’equivalente della lunghezza di 2 campi da football americano.

Ai visitatori è permesso salire i 551 gradini che portano in cima alla cupola progettata da Michelangelo: arrivare fin lassù ti dona una ricompensa incantevole come il panorama sulla città e su Piazza San Pietro. Per scoprire di più sull’interessante storia della basilica, potrai raggiungere la sua cima in compagnia di una guida esperta.

Comments

comments