Tutti sanno che il Duomo di Milano è l’icona indiscussa del capoluogo lombardo, e che scattare una foto con l’intera cattedrale sullo sfondo può essere una vera impresa. Tuttavia, sono in pochi a conoscere i dettagli singolari di questo gioiello architettonico. In questo articolo vogliamo raccontarti 5 aneddoti interessanti sul Duomo di Milano che probabilmente non sapevi.

1. La Madonnina tiene con sé un’alabarda che la protegge dalle intemperie

3 happy friends looking out the window of the Milan Duomo, Italy, and smiling. A beautiful day to enjoy great beauty.

Arroccata sul famoso tetto del Duomo fin dal 1774, la Madonnina d’oro veglia su Piazza Duomo e l’intera Milano. Posizionata a 108,5 metri di altezza, non solo protegge la città dai mali, ma anche sé stessa dalle intemperie. La statua originale fu corrosa dalla pioggia e dai tuoni negli anni Sessanta ed in seguito conservata all’interno del Museo del Duomo. Oggi, la struttura degradata è stata sostituita da una in acciaio inossidabile rivestita da lastre di rame. La Madonnina tiene al suo fianco un’alabarda (un’arma simile ad un’ascia) che, in realtà, svolge la funzione di parafulmine e la protegge in caso di temporali. 

2. Il Duomo è stato in costruzione per ben 6 secoli 

Where modern meets history. Tourists around the Milan Duomo at sunset. Grab an expresso and enjoy the scenario before it's  pizza time!

I milanesi hanno un’espressione particolare per riferirsi a un’impresa che è andata avanti per lungo tempo ma non è mai stata portata a termine, ovvero “essere come la Fabbrica del Duomo”. Ti stai chiedendo perché? La costruzione ufficiale della cattedrale iniziò nel 1386 e fu completata solo nel XIX secolo. Tuttavia, basta volgere uno sguardo alla cattedrale per capire che ne è valsa la pena aspettare: possiede ben 34.000 statue all’interno e all’esterno, 135 guglie, 55 vetrate e 150 doccioni. Queste opere d’arte sono distribuite sull’area della cattedrale di 11.700 metri quadrati e sono state realizzate dal lavoro di migliaia di artisti, scultori e specialisti provenienti da tutto il mondo. 

3. Sotto il Duomo ci sono degli scavi archeologici

Underground ruins of an Italian historical site. What was there before the Milan Duomo was built?

Già nell’epoca romana, quando Milano era ancora conosciuta come Mediolanum, nel luogo in cui oggi si erge il Duomo sorgevano due basiliche paleocristiane e un battistero: l’antica Basilica di Santa Maria Maggiore, la Basilica di Santa Tecla, e il Battistero di San Giovanni alle Fonti. Quest’ultimo fu il primo battistero di forma ottagonale in epoca paleocristiana: lì, Sant’Agostino venne battezzato da Sant’Ambrogio la vigilia di Pasqua dell’anno 397. I resti della Basilica di Santa Tecla e la forma ottagonale del battistero sono ancora visibili nella sezione archeologica della cattedrale.  

4. Gli indumenti di San Bartolomeo non sono quello che sembrano 

Mystery, statue of St. Bartholomew. Tourists learning about the martyr during a tour of the Milan Duomo.

A prima vista, la statua di San Bartolomeo all’interno del Duomo potrebbe sembrare drappeggiata in una lunga stola in tessuto. Tuttavia, basta guardarla più da vicino per scoprire un dettaglio alquanto particolare, legato alla morte raccapricciante del discepolo. Osservandola dal retro del piedistallo, infatti, si scoprirà che ciò che apparentemente sembra essere un mantello, rappresenta invece la pelle stessa del Santo, il quale morì scorticato vivo.

5. Il Duomo ospita l’organo più grande d’Italia

Incredible! The interior of the Milan Duomo is as impressive as the outside. Huge columns and colorful stained glass windows.

La cattedrale milanese ospita il più grande organo presente nel nostro paese. Situato nell’altare maggiore, questo incredibile strumento possiede 15.800 canne e 4 casse d’organo. Alcune delle canne superano persino i 9 metri di altezza, mentre le più piccole misurano solo pochi centimetri. Le elaborate ante ai lati dell’organo rappresentano delle vere opere d’arte, in cui sono raffigurate scene dell’Antico e del Nuovo Testamento. 

Vuoi saperne di più sul Duomo di Milano? Partecipa ad un tour virtuale insieme a Marilena, guida turistica esperta di questo incredibile monumento. Proprio come in un tour dal vivo, Marilena ti accompagnerà in una visita alla scoperta della cattedrale mostrandoti ogni suo dettaglio, dagli scavi archeologici presenti nei sotterranei fino alle guglie sul tetto. Insieme, scoprirete da dove proviene il famoso marmo di Candoglia che riveste il Duomo e decifrerete le storie ritratte sulle vetrate colorate delle finestre. Questo tour ti svelerà aneddoti e curiosità interessanti che spesso le guidee cartacee non raccontano. 

Con “Il mondo a casa tua”, portiamo alcuni dei nostri tour e delle nostre esperienze più amate direttamente nel tuo salotto. È il nostro modo per condividere il nostro inguaribile entusiasmo per i viaggi e per dare visibilità alle nostre eccezionali guide turistiche, che rendono ogni viaggio indimenticabile. Perché non dai un’occhiata alle esperienze virtuali che abbiamo proposto nei mesi scorsi? Tra queste, troverai un workshop per preparare la pasta fresca e una lezione di cucina per imparare a fare la pizza con uno chef italiano. Se il tour del Duomo di Milano ti è piaciuto, apprezzerai senza dubbio anche il tour virtuale del Vatican e della Cappella Sistina. Cammina per le sale e per i giardini del Vaticano e scopri le opere d’arte più iconiche d’Italia.

Ricevi la tua dose d'ispirazione direttamente per email. Iscriviti alla newsletter.

Comments

comments