Sappiamo come un ritardo inaspettato o un’improvvisa modifica alla vacanza tanto attesa possa turbare lo spirito di chiunque. I ricordi delle esperienze di viaggio passate, che siano piacevoli o meno, rimangono con noi per sempre. Tuttavia, ricordare momenti divertenti, o magari ridicoli, della nostra esperienza all’estero può far tornare il sorriso sul viso. Per aggiungere un po’ di colore alla tua giornata, abbiamo chiesto al nostro team di condividere con te le loro storie di viaggio, a volte divertenti, altre volte commoventi. 

1. Assaporare ogni momento (anche il più noioso)

Bottiglia personalizzata con foto a Chichén Itzá, un raro souvenir di un viaggio in Mexico.
Rinuncia ai soliti portachiavi e porta a casa con te un souvenir che dice “Andiamo a casa”.

“Dopo un viaggio in autobus di 3 ore per raggiungere Chichén Itzá in Messico, io e il mio partner scendemmo dall’autobus esausti, di cattivo umore e con la sola voglia di sgranchirci le gambe. Appena scesi, la guida turistica ci chiese se poteva scattarci una foto e noi siamo rimasti lì, immobili. Saltiamo direttamente a tre ore dopo… Ci danno quello che vedete in foto. È una delle poche cose che abbiamo comprato durante il nostro viaggio e passerà alla storia come un aneddoto da ricordare per noi”.

Tom Cooke, marketing manager

2. Contare sulla gentilezza, e sull’umorismo, degli sconosciuti

Aeroporto di Orlando il Giorno del Ringraziamento, quando Bhavna ha perso il suo volo al gate.
Bhavna ha perso l’aereo, ma ha regalato allo staff dell’aeroporto un momento di “Schadenfreude”.

“Era il 2015 e viaggiavo da Orlando a Kansas City per il Giorno del Ringraziamento. Avevo uno scalo e il mio volo aveva già cominciato le operazioni di imbarco. Le persone si erano messe in fila presto e pensai: «Beh, dovrebbero rilassarsi, che fretta c’è?». Mi addormentai mentre aspettavo, svegliandomi mezz’ora dopo. L’area del gate era vuota e il volo era partito. 

Andai al banco informazioni e il personale fu molto collaborativo. Si misero a ridere quando raccontai di come avevo perso il volo ma, in pieno spirito del Giorno del Ringraziamento, mi lasciarono salire sull’aereo successivo senza costi aggiuntivi. Tengo sempre con me quella conferma di prenotazione, per ricordarmi della gentilezza degli sconosciuti in un paese straniero”.

Bhavna Mittal, destination manager per l’Egitto

3. Lasciare che la natura faccia il suo corso

Osservazione dei cetacei da una spiaggia in Sri Lanka.
Le cose belle accadono a coloro che hanno la pazienza di aspettare, anche se si tratta di 7 ore.

“A Novembre, appena prima di iniziare il mio lavoro a GetYourGuide, mi trovavo in Sri Lanka. Decisi di partecipare alla mia prima esperienza targata GetYourGuide: un tour dedicato all’osservazione dei cetacei. Sfortunatamente, dopo 7 ore di tour, decidemmo di rinunciare all’avvistamento delle balene e di tornare a riva. In quel momento, vedemmo emergere dall’acqua, esattamente di fronte a noi, la pinna di una balena (la seconda tra le specie più grandi al mondo). Le guide singalesi ci dissero che una cosa del genere non accadeva da anni”.

Becky Glockner, specialista del team di talent onboarding 

4. Prepararsi al lancio del riso 

La più bella proposta di matrimonio, durante un'escursione alle cascate di Giessbach a Thun.
Il luogo perfetto per una proposta di matrimonio potrebbe celarsi dietro al tuo prossimo tour.

“Io e il mio partner abbiamo avuto una relazione a distanza per un anno, visto che lui studiava negli Stati Uniti. Venne in Svizzera per un viaggio di studio nel giugno 2019. Poco dopo, io iniziai a lavorare per GetYourGuide a Berlino. Partimmo per un viaggio a Thun e prenotammo una crociera intorno al Lago di Thun e al Lago di Brienz

Poi, ci fermammo alle cascate di Giessbach. Lui suggerì di salire per avvicinarci alle cascate. Ignara, accettai, e camminammo un po’ per poi concederci un picnic a riva. Quando stavo quasi per alzarmi, tirò fuori l’anello e mi chiese se volevo sposarlo. Ero così scioccata che balbettai «Certo!». Ad oggi, dà il merito a GetYourGuide per avergli permesso di fare la proposta nel luogo migliore che potesse capitare”.

Rosalee Edwards, specialista del team di content editing 

5. C’è sempre tempo per stupirsi

Rimpatriata di due amiche in viaggio in Egitto.
L’amica di Alison le ha dato il miglior consiglio di viaggio dopo “arrotolare i vestiti è meglio”.

“Quando sono andata in Egitto a gennaio del 2020, nella hall del mio hotel, mi sono imbattuta in una amica di Barcellona. Non avevo idea che sarebbe stata lì! Lavoravo già per GetYourGuide in quel periodo, e lei mi suggerì di scaricare quest’app incredibile per prenotare un’escursione di un giorno. E l’app di cui parlava era proprio quella di GetYourGuide”.

Alison McMenemy, specialista del team di content editing

6. Trovare un vero tesoro a Lima 

Da Lima all'Amazzonia a Iquitos: quando un viaggio zaino in spalla in Sudamerica si trasforma in una vera amicizia.
Eileen e Leonie, per volere delle zanzare, sono adesso sorelle di sangue.

“Durante un viaggio in solitaria di 6 mesi attraverso il Sudamerica, zaino in spalla, incontrai nell’ostello in cui soggiornavo a Lima, un’altra viaggiatrice che aveva fatto la mia stessa scelta, Leonie. Facemmo subito amicizia raccontandoci le nostre storie e bevendo cusquenas (una birra peruviana), perciò, quando parlò di raggiungere l’Amazzonia a Iquitos pensammo «Perché no?».

Il pernottamento nella giungla fu un’avventura pazzesca: camminare nel fango profondo fino alla vita per 5 ore, beccarsi i morsi delle formiche rosse, tenere i telefoni tra i denti per fare un po’ di luce nel buio pesto, attraversare percorsi fatti di spine e ragni, nonché quella che sembrava la più grande popolazione di zanzare del mondo. In tutto questo, io e Leonie abbiamo scherzato e trovato la gioia in ogni momento. Bene, 6 mesi dopo, sono diventata la sua coinquilina qui a Berlino“.

Eileen Wong, category manager 

7. Ricordare che è il pensiero che conta

Un'escursione alle cascate in  Nicaragua si trasforma nel compleanno perfetto.
Maria passa i suoi compleanni in viaggio con torte fatte in casa e cascate.

“Sono partita in viaggio con lo zaino in spalla in Nicaragua e ho trascorso il mio compleanno in un ostello. Ho conosciuto gente meravigliosa lì: sono addirittura riusciti a prepararmi una torta di compleanno, in padella, e a cucinarla durante la notte nella cucina dell’ostello mentre riposavo in dormitorio. Rimasi così sorpresa! Erano riusciti ad uscire di nascosto mentre dormivo. Nonostante fossi lontana, mi sono sentita senza alcun dubbio a casa.”

Maria Eckelt, specialista del team di content editing 

8. Superare le distanze 

Le escursioni insieme sono le tradizionali rimpatriate, non importa la distanza.
Nella foto si vedono due oceani distinti, eppure sempre vicini.

“Incontrai una delle mie migliori amiche nel 2012 durante uno scambio in Cile. Lei viveva a Ottawa e io a Berlino. Ci incontrammo in una piccola città chiamata Pucón, mentre stavamo facendo un’escursione al Villarrica, uno dei vulcani più attivi del Cile. Durante il periodo di scambio, facemmo tutti i viaggi insieme: in Cile, Argentina e Uruguay.  

Dopo 6 mesi in Cile, siamo riusciti a vederci quasi ogni 2 anni. Tra il 2012 e oggi, abbiamo viaggiato insieme a Vancouver e abbiamo fatto viaggio in auto negli Stati Uniti; poi, lei mi è venuta a trovare in Spagna e, lo scorso anno, io e il mio partner siamo andati a farle visita a Ottawa, da dove siamo partiti per un altro viaggio in auto, stavolta attraverso il Canada. Non importa quanto una persona sia lontano da noi, se le vuoi bene, fai tutto il possibile per rimanere in contatto”.

Christine Stundner, manager per le Pubbliche Relazioni

Hai una storia di viaggio divertente o commovente che vuoi condividere? Scrivila nei commenti qui sotto.
Un consiglio: assicurati di aver effettuato l’accesso al tuo profilo Facebook per condividere la tua storia. 

Ricevi la tua dose d'ispirazione direttamente per email. Iscriviti alla newsletter.

Comments

comments