Come dice l’antico proverbio, la necessità aguzza l’ingegno. Ed in tempi difficili, trovare modi creativi per concedersi un momento di relax diventa, senza dubbio, una necessità. Dal cimentarsi con colori e pennelli, allo strimpellare l’ukulele, il tuo rituale di benessere può assumere le forme più disparate. Prendi ispirazione dalle culture di tutto il mondo e dalla loro diversità, viaggiando con la mente dall’India all’Islanda. Continua a leggere per scoprire 8 tradizioni da provare a casa che ti aiuteranno a ritrovare un momento di benessere.

Non trattenere la risata: è la migliore medicina

Coppia seduta sul pavimento che si diverte praticando yoga.

Probabilmente sai già che praticare yoga è davvero rilassante, ma che ne dici di stravolgere un po’ questo esercizio, a tratti spirituale, con un approccio più spensierato? Come dice lo stesso nome, lo yoga della risata incoraggia l’uso della risata autoindotta. Questo fenomeno ebbe inizio grazie al Dott. Madan Kataria nel 1995 e, ad oggi, conta seguaci in 53 paesi del mondo che ridono insieme da allora. Questa pratica giocosa combina insieme alcuni esercizi appositamente pensati per suscitare la risata e le tecniche di respirazione tradizionali dello yoga, al fine di indurre il corpo a produrre endorfine e provocare un sentimento di euforia. 

Concediti una pennichella

Donna stanca che dorme nel letto di casa

Ormai viviamo costantemente davanti a uno schermo, che sia il cellulare, il laptop o il tablet, e ci dimentichiamo spesso l’importanza di concederci una pausa, anche dagli stimoli visivi. Chiudere per un attimo gli occhi e fantasticare sui prossimi viaggi potrebbe essere rigenerante: che ne dici di un’escursione in catamarano? Alcune ricerche, infatti, dimostrano che il tempo trascorso a sognare ad occhi aperti, così come a schiacciare un pisolino può aumentare la tua produttività e migliorare la funzione cardiaca. Sembra che gli spagnoli, con la loro siesta, e i giapponesi con il loro inemuri (o riposino energetico) ne sappiano qualcosa. Non c’è da vergognarsi a spegnere il cellulare e concedersi un sonnellino pomeridiano. L’importante è non dimenticarsi di puntare la sveglia!

Sorseggia del buon tè

Donna che si rilassa sul divano tenendo una tazza di tè al limone. Sogna nel soggiorno sdraiata sul divano con le gambe sul tavolo, guardando verso il soffitto, e pensa mentre beve una tazza di tè a casa.

Una tazza di tè fumante, ovviamente, con biscotti da inzuppo: ed è subito paradiso per i sensi. Non esiste modo migliore, e più semplice, per concedersi un momento di relax dopo una lunga giornata. Basta chiedere ai britannici, che tracannano sessanta miliardi di tazze di tè all’anno. E non sono i soli: in Argentina, Uruguay e Brasile, bere del mate è una vera tradizione. È una bevanda che apporta numerosi benefici e dalle ottime proprietà, come quella antiossidante, energizzante e molte altre peculiarità che la rendono un vero toccasana per l’organismo. 

Fai un “bagno nella foresta”

Terapia naturale del "bagno nella foresta" (Shinrin yoku)

Prendere il sole è un ottimo modo per rilassarsi e assorbire vitamina D. Ma che dire di quei giorni grigi in cui il tempo non collabora? Puoi sempre provare a immergerti nella foresta per usufruire dei suoi benefici, proprio come fanno i giapponesi. La pratica dello Shinrin Yoku (letteralmente “bagno nella foresta”) prevede anche l’attività di assorbire il più possibile il calore degli alberi. Il pensiero di base è che tornare ad immergersi nella natura possa offrire molti benefici olistici. Tanto per cominciare, il “bagno nella foresta” è calmante, aiuta la meditazione ed è un’ottima scusa per concederti una pausa dallo schermo. Insomma, una passeggiata nella foresta non può che far bene al corpo e allo spirito!

Lasciati cullare dalla melodia

Donna che suona una campana tibetana mentre è seduta su un tappetino da yoga davanti ad una cascata. Ragazza con rosario mālā che medita.

D’accordo, le ciotole della tua cucina potrebbero non emettere esattamente la stessa melodia delle campane tibetane che fanno da colonna sonora a qualsiasi viaggio in Tibet, tuttavia puoi abbracciare il principio fondante di queste ultime. Infatti, il suono emesso pare avere proprietà curative. La prossima volta che hai bisogno di una pausa, rispolvera quello strumento musicale che tieni in un angolo o metti su quel vecchio disco soul… Scoprirai quanto è facile sintonizzarsi con la filosofia tibetana: il suono può curare lo stress e la depressione. 

Sciogli lo stress in acqua 

Uomo che galleggia nella Laguna Blu, Islanda. La laguna è alimentata dall'acqua prodotta dalla vicina centrale geotermica Svartsengi. Le acque sono ricche di minerali e, combinate con le alghe naturali, le conferiscono il colore distintivo. Queste acque sono celebri per essere un toccasana per le persone che soffrono di disturbi della pelle.

Se, ogni volta che fai una doccia, la temperatura del tuo bagno raggiunge livelli paragonabili al cratere d’un vulcano, non preoccuparti. Scaldarsi è un rituale di benessere apprezzato in tutto il mondo, specialmente nella terra del fuoco e del ghiaccio: l’Islanda. Tuttavia se lanciarsi nel cratere di un vulcano è sconsigliabile, fare il bagno in una sorgente d’acqua calda islandese, riscaldata da un vulcano, è tutt’altra cosa. Infatti, si pensa che queste piscine geotermiche leniscano il dolore e migliorino la circolazione. Quindi, che ne dici di concederti un bagno in quella vasca fumante? Certo, solo fintantoché riuscirai a sopportarne le alte temperature.

Prendi una boccata d’aria fresca

Coppia seduta avvolta in una coperta che guarda il cielo stellato.

La migliore cura per la smania di uscire di casa è, ovviamente, respirare aria fresca, e nessuno lo sa meglio del popolo norvegese. In Norvegia, la Friluftsliv (vita all’aria aperta) è così importante tanto da essere annoverata nel dizionario. La filosofia dietro questo termine è semplice: che si tratti di campeggiare nella natura selvaggia o di osservare l’aurora boreale, stare nella natura fa bene all’anima. Non è possibile ammirare l’aurora dal parco vicino a casa? Scopri quali altri modi esistono per osservare il cielo notturno

Prenditi cura delle persone che ami

Nonna, madre e figlio che fanno il bucato a casa. Tre generazioni di una famiglia

Ubuntu è una parola di cui molte lingue dell’Africa subsahariana hanno una variante. Che cosa significa? In italiano, è spesso tradotta come “benevolenza verso il prossimo”. Nella pratica, è l’idea che dipendiamo dagli altri per sopravvivere e, pertanto, dovremmo sempre mettere gli interessi della comunità al primo posto. Quindi, perché non rendi il tuo prossimo momento di benessere un atto altruistico? Che tu stia aiutando una persona cara, facendo al suo posto un lavoro domestico o contribuendo a un’iniziativa della comunità, aiutare gli altri potrebbe essere il modo migliore che hai per prenderti cura della tua stessa anima.

Ricevi la tua dose d'ispirazione direttamente per email. Iscriviti alla newsletter.

Comments

comments